• L'AZIENDA AGRICOLA


  • METODI DI PRODUZIONE TRADIZIONALI E TECNICHE INNOVATIVE E ALL' AVANGUARDIA

    TRADIZIONE E PASSIONE AL SERVIZIO DELLA NATURA


    La nostra azienda ha come obiettivo la cura e l'attenzione alle caratteristiche del territorio cercando di valorizzarlo al meglio con il rispetto della stagionalità dei prodotti. 

    Seguiamo il ciclo della natura e scegliamo i periodi migliori per la coltivazione, la raccolta e la spremitura, evitando di utilizzare concimi e sostanze chimiche che danneggerebbero il prodotto finito e la salute del consumatore.

     

    L'azienda agricola di D'Agostino Tamara, punta anche all'immagine del prodotto con un packaging curato, e una comunicazione profonda del marchio e degli elementi caratteristici del territorio.

     

    Per valorizzare i frutti del nostro territorio scegliamo di produrre il nostro olio extra vergine di oliva partendo solo da piante di ulivo coltivate e cresciute nella nostra terra.

    Le olive più buone sono coltivate e lavorate in azienda con metodi tradizionali, senza alcun passaggio industriale; con grande rispetto per il ciclo naturale, dal processo di spremitura fino all'imbottigliamento utilizziamo una perfetta fusione tra gli antichi metodi di produzione tradizionali e le più innovative tecniche all'avanguardia.

     

    La preziosa esperienza maturata nel corso della vita dell'azienda agricola di D'Agostino Tamara, permette di offrire al cliente vari tipi di olio extravergine di oliva che si differenziano dai concorrenti grazie ad una attenta selezione di materie prime di qualità e alla scelta dei corretti metodi di lavorazione.

     

    Classico, delicato o fruttato, le essenze dei nostri oli e le loro qualità diventeranno per voi irresistibili, e non potrete più fare a meno di utilizzarli per arricchire tutte le vostre pietanze o per donare ad esse un sapore raffinato ed equilibrato.


    IL METODO DI PRODUZIONE DELL' OLIO EXTRAVERGINE DI OLIVA

     

    • la prima fase è la raccolta dei frutti, che devono essere trasportati subito nella zona di produzione entro e non oltre le 24 ore dal distaccamento dalla pianta
    • le olive passano dunque al lavaggio dove vengono eliminati i detriti, le foglie e i rametti 
    • successivamente vengono inviate al frangitore che forma la cosiddetta pasta di olive
    • a quest'ultima viene aggiunta acqua
    • vengono inviate ad una centrifuga, che separa la pasta in tre elementi: l'olio mosto, la sansa e l'acqua di vegetazione
    • l’olio mosto e l’acqua di vegetazione sono i due componenti che vengono poi utilizzati per estrarre l’olio

    RISPETTO AL PROCESSO TRADIZIONALE, IN FRANTOIO, CI SONO INNUMEREVOLI VANTAGGI


    • macchinari meno ingombranti
    • riduzione del numero di operai necessari
    • pulizia maggiore dei meccanismi di produzione
    • meno inquinamento tra una produzione e l’altra
    • un olio di migliore qualità che si conserva più a lungo